Split Payment: dubbi applicativi

Pubblicato il in News

La versione originaria della Legge di Stabilità, prevedeva la necessità del rilascio di una preventiva autorizzazione da parte del Consiglio Europeo per poter iniziare ad applicare il meccanismo dello split payment, un meccanismo che, ricordiamo, prevede per le Pubbliche Amministrazioni l'obbligo di non pagare più l'Iva sulle fatture ricevute dalle aziende fornitrici, ma la versino direttamente all'erario. 

Contrariamente a ciò, un emendamento del Governo ha invece stabilito che il nuovo meccanismo è già applicabile dalle operazioni poste in essere a partire dall’1 gennaio 2015, anche se la citata autorizzazione non è ancora stata rilasciata.

Oltre a ciò, parrebbe necessario un chiarimento in merito all’elencazione dei soggetti nei confronti dei quali deve essere applicato lo split payment, se questo debba essere considerato come tassativo o potrebbe essere oggetto di interpretazione estensiva dal momento che l’attuale ordinamento prevede l’esistenza di nuovi enti non ricompresi nell’elenco citato dalla legge di stabilità.