Sanzioni solo per l'associazione sportiva in caso di irregolarità nei versamenti

Pubblicato il in News

L'art. 5 comma 5 della L 133/99 prevede che i versamenti e i pagamenti effettuati da e a favore delle associazioni sportive dilettantistiche, se superiori a Euro 516,46 devono essere effettuati per il tramite di intermediari bancari o postali, o comunque in un modo tale da consentire all'Amministrazione Finanziaria gli opportuni controlli.

Qualora tali adempimenti non venissero osservati, è prevista la decadenza dalle agevolazioni fiscali previste dalla L 398/91 e l'irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 258 a 2.065 Euro. 

Contrariamente a quanto appena chiarito, gli uffici invece procedono spesso con il disconoscimento della deducibilità del costo in capo ai soggetti che operano l'erogazione liberale e dell'esenzione ai fini IRPEF dei compensi pagati agli sportivi.

E' dunque la stessa Agenzia che invita gli uffici a rivedere i procedimenti ancora in corso per adeguarsi a quanto chiarito con la risoluzione in esame.