Pubblicato il modello per dichiarare il non possesso della tv

Pubblicato il in News

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto la presunzione di possesso di un apparecchio televisivo (o comunque adattabile alla ricezione dei canali televisivi) in presenza di un'utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la propria residenza anagrafica.

Tale presunzione, comporta l'insorgere dell'obbligo di pagamento del canone RAI, che per il 2016 ammonta a 100 euro.

Per superare tale presunzione, è tuttavia possibile, da quest'anno, presentare all'Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva il cui modello è stato pubblicato nei giorni scorsi dall'Agenzia delle Entrate. La trasmissione del documento, che deve avvenire entro il 30 aprile prossimo, può essere effettuata telematicamente o a mezzo raccomandata senza busta all'Agenzia delle Entrate - ufficio di Torino 1, S.A.T. - Sportello abbonamenti TV - Casella Postale 22 - 10121 Torino.

Dal prossimo anno, poi, cambieranno i termini di presentazione che diventeranno i seguenti:

- entro il 31 gennaio dell'anno di riferimento e a partire dall'1 luglio dell'anno precedente per le dichiarazioni inerenti l'intero canone annuale;

- dal 1 febbraio ed entro il 30 giugno dell'anno solare di riferimento per le dichiarazioni inerenti il semestre solare successivo a quello di presentazione.


Si ricorda infine che la dichiarazione sostitutiva, se contenente informazioni non corrette, ha validità anche penale.