Modalità tecniche di accesso alla precompilata in chiaro

Pubblicato il in News

Con il provvedimento datato 23 febbraio 2015 sono state identificate le modalità tecniche di accesso al modello 730 precompilato sia da parte del contribuente che da parte di altri soggetti espressamente da lui autorizzati.

In particolare, il contribuente potrà accedervi direttamente dall'area autenticata del sito dell'Agenzia delle Entrate inserendo le credenziali fisconline o quelle dispositive rilasciate dall'Inps. 

Dopo aver effettuato l'accesso, sarà possibile non solo visualizzare, modificare ed inviare la dichiarazione, ma anche effettuare il pagamento delle deleghe F24 precompilate con le somme dovute a titolo di saldo e acconto d'imposta o comunicare il codice IBAN sul quale desidera vengano accreditate eventuali somme a credito.

Per quanto riguarda invece i CAF e i professionisti, la procedura risulta essere più complessa. Per prima cosa sarà necessario ottenere dal proprio cliente un'apposita delega in cui dovrà essere indicato, oltre agli altri dati, anche l'anno d'imposta cui si riferisce la precompilata e la precisazione che l'autorizzazione si estende alla consultazione dell'elenco dei dati inseriti nella dichiarazione.

Tali deleghe dovranno essere numerate e annotate giornalmente in un registro cronologico la cui regolare tenuta potrà essere verificata dall'Agenzia delle Entrate e in caso di irregolarità verrà revocata l'abilitazione al servizio telematico.

Successivamente, il CAF o il professionista dovranno inviare telematicamente all'Agenzia delle Entrate un file contenente l'elenco dei contribuenti per i quali è richiesto l'accesso contenente anche l'importo del debito/credito della dichiarazione dell'esercizio precedente, il numero di protocollo e la data della delega rilasciata dal contribuente e gli estremi del documento d'identità di questi.

Una volta inviata la richiesta, a partire dal 15 aprile 2015, verrà autorizzato l'accesso alle dichiarazioni precompilate entro 5 giorni (per le richieste inviate dopo il 15 aprile, i 5 giorni decorreranno dalla data della richiesta).