Entro il 28 febbraio l'invio dei dati per gli stampati fiscali

Pubblicato il in News

I soggetti autorizzati alla diffusione degli stampati fiscali (rivenditori e tipografie autorizzate) devono comunicare annualmente, entro l'ultimo giorno di febbraio, i dati riguardanti le forniture degli stampati effettuate nell'anno precedente.

Per l'invio relativo all'anno 2016, il termine è fissato per il giorno 28 febbraio 2017.

Le informazioni, che dovranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, sono le seguenti:

  • dati identificativi del soggetto (codice fiscale, partita IVA, denominazione o cognome, nome e ditta);
  • dati identificativi del rivenditore o dell'acquirente utilizzatore (codice fiscale, partita IVA, denominazione o, se si tratta di imprenditore individuale, cognome, nome e ditta);
  • numero degli stampati forniti con l'indicazione della serie e dei relativi numeri iniziale e finale;
  • il codice che individua le diverse tipologie di stampati oggetto della fornitura;
  • data della fornitura;
  • estremi dell'autorizzazione rilasciata alla tipografia o al rivenditore.

Si ricorda che in caso di omessa trasmissione dei dati in questione, la sanzione applicabile va da un minimo di Euro 250,00 ad un massimo di Euro 2.000,00.