Bonus ristrutturazione edilizia anche con bonifico errato

Pubblicato il in News

Tra gli adempimenti necessari per beneficiare della detrazione IRPEF per le spese di riqualificazione energetica, è previsto il pagamento a mezzo bonifico bancario con indicazione della causale specifica della normativa di riferimento. 

In tal modo, al momento dell'addebito, le banche applicano su dette somme una ritenuta a titolo di acconto dell'imposta sul reddito del contribuente nella misura del 5% (4% per le spese sostenute fino al 31/12/2014).

Nella circolare 11/E del 21 maggio 2014, l'Agenzia ha chiarito che l'errata indicazione della causale sul bonifico non preclude l'accesso alla detrazione qualora l'intermediario finanziario abbia comunque operato la ritenuta, e fermo restando il rispetto di tutti gli altri requisiti prescritti dalla normativa.