Obbligo di trasmissione dei dati inerenti le spese mediche

Pubblicato il in Fiscale

Con l'introduzione della dichiarazione precompilata, è stato introdotto l'onere per i soggetti iscritti all'ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di trasmettere all'Agenzia delle Entrate i dati relativi alle spese mediche dei propri assistiti.

E' inoltre necessario comunicare anche gli eventuali rimborsi effettuati per prestazioni non erogate o parzialmente erogate. 

Scopo di tale adempimento è l'inserimento nel modello 730 precompilato dei contribuenti dell'importo delle spese mediche detraibili ai fini fiscali e delle eventuali somme percepite a titolo di rimborso da assoggettare a tassazione separata.


Termine per l'invio

I dati inerenti l'anno 2015 devono essere inviati entro il prossimo 31 gennaio.


Le tipologie di spesa da comunicare

  • ticket per l'acquisto di farmaci e per prestazioni fruite nell'ambito del Sistema Sanitario Nazionale;
  • spese relative all'acquisto di farmaci, anche omeopatici;
  • spese relative all'acquisto o affitto di dispositivi medici con marcatura CE;
  • servizi sanitari erogati dalle farmacie (spirometria, misurazione della pressione sanguigna, ecc.);
  • farmaci per uso veterinario;
  • assistenza specialistica ambulatoriale esclusi interventi di chirurgia estetica;
  • visita medica generica e specialistica o prestazioni diagnostiche e strumentali;
  • prestazioni chirurgiche ad esclusione della chirurgia estetica;
  • certificazioni mediche;
  • ricoveri ospedalieri ricollegabili ad interventi chirurgici o a degenza, sempre ad esclusione della chirurgia estetica, al netto del comfort;
  • spese agevolabili solo a particolari condizioni (es. cure termali, prestazioni di chirurgia estetica ambulatoriale, ecc.);
  • altre spese.


I dati da comunicare

Per ciascuna spesa è necessario comunicare:

  • il codice fiscale del contribuente o del familiare a carico cui si riferisce la spesa o il rimborso;
  • la data del documento fiscale che attesta la spesa;
  • la tipologia della spesa;
  • l'importo della spesa o del rimborso;
  • la data del rimborso.


Come fare per predisporre ed inviare la comunicazione


 ADEMPIMENTO MODALITA'
 Accreditamento e abilitazione al sistema TSMedici già in possesso delle credenziali di accesso al sistema TSUtilizzo delle credenziali già in proprie mani
Medici non ancora in possesso delle credenziali - modalità di ottenimento delle stesseRichiesta al proprio Ordine dei Medici 
Accesso al sito www.sistemats.it tramite la propria TS-CNS
Registrazione sul sito www.sistemats.it e ricevimento delle credenziali via PEC
 Invio dei dati di spesa sanitaria da parte dei mediciUtilizzo di un'apposita applicazione web disponibile sul sito www.sistemats.it
Utilizzo di un proprio sistema software appositamente integrato a cura del fornitore del software stesso 
 Modalità di trasmissione dei dati"Sincrono" Trasmissione del singolo documento fiscale 
"Asincrono" Trasmissione di un unico file contenente più documenti fiscali e le relative voci di spesa 
 Delega all'invioPossibilità di delegare un soggetto terzo alla trasmissione dei dati purché si tratti di un intermediario fiscale La richiesta per il rilascio della delega va fatta dalla propria area riservata sul sito www.sistemats.it; successivamente verrà inviato sulla PEC del delegato un link per il perfezionamento del processo di delega. 
 ATTENZIONE! Anche in caso di delega, il responsabile dei dati trasmessi resta comunque il medico.

Sanzioni in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati

E' prevista una sanzione di 100 euro per ogni comunicazione omessa, tardiva o errata con un massimo di 50.000 euro, senza possibilità di applicare il meccanismo del cumulo giuridico.

Se la comunicazione è correttamente trasmessa entro 60 giorni dalla scadenza, la sanzione è ridotta ad un terzo, con un massimo di 20.000 euro.

Nei casi di errata comunicazione dei dati, la sanzione non si applica se questi vengono corretti entro 5 giorni dalla scadenza oppure, in caso di segnalazione da parte dell'Agenzia delle Entrate, entro 5 giorni dalla comunicazione stessa.