Circolare n. 8/2015: Modello 730 precompilato

Pubblicato il in Circolari

Il presente documento vuole fornire alcuni chiarimenti circa il modello 730 precompilato, alla luce delle novità introdotte con il cosiddetto Decreto Semplificazioni - DLgs. 21 novembre 2014 n. 175 -, in vigore dal 13 dicembre 2014.

Le novità

Disponibilità

Il modello 730 precompilato sarà reso disponibile entro il 15 aprile 2015 ai: 

  • lavoratori dipendenti e pensionati che hanno presentato il 730/2014 e hanno ricevuto dal sostituto d’imposta la Certificazione Unica 2015 (anche se nel 2015 non hanno più alcun sostituto d’imposta); 
  • contribuenti in possesso della Certificazione Unica 2015 che hanno presentato l’Unico PF 2014 pur avendo i requisiti per presentare il modello 730. 
Il modello è reso disponibile in via telematica: 
  • direttamente al contribuente, mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate; 
  • tramite il proprio sostituto d’imposta;  per mezzo di un CAF-dipendenti;  
  • oppure tramite un professionista abilitato. 
N.B. Il modello precompilato può essere accettato “in toto” oppure modificato. È fatta salva, tuttavia, la possibilità di adottare il modello “ordinario”, in luogo del suddetto.

La precompilazione
In linea generale la precompilazione è attuata e disciplinata, in via sperimentale, utilizzando le certificazioni dei sostituti d’imposta, le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria e i dati trasmessi da soggetti terzi. A tal fine, i sostituti d’imposta hanno trasmesso all’AdE, in via telematica, entro lo scorso 7 marzo, le certificazioni delle somme e dei valori corrisposti nell’anno 2014 (al 28 febbraio era scadenziato il termine per la consegna al contribuente).
La nuova Certificazione Unica riguarderà pertanto: 
  • i redditi di lavoro dipendente e assimilati, ad oggi certificati mediante il modello CUD; 
  • i redditi di lavoro autonomo, le provvigioni, compensi per attività occasionali di lavoro autonomo e corrispettivi per contratti di appalto, certificati in forma “libera”.
In caso di certificazione omessa, inviata tardivamente oppure con dati errati sarà applicata una sanzione di € 100.I

Presentazione e trasmissione della dichiarazione precompilata
I termini di presentazione e trasmissione dei modelli 730 precompilati vengono tutti fissati (e unificati) al 7 luglio:

 TERMINE SOGGETTI
 Entro il 7 luglioNovità
Agenzia delle Entrate in via telematica
 Sostituto d'imposta CAF-dipendenti Professionista
 Più documentazione per rilascio visto di conformità


Qualora voleste avvalerVi della collaborazione dello Studio per la predisposizione e l’invio della Vostra dichiarazione, sarete contattati dalle nostre collaboratrici Sigg.re Federica Meroni e Roxana Ingar per firmare un’apposita delega con la quale ci autorizzate ad accedere al Vostro modello precompilato.
Il compenso professionale previsto per il controllo, la correzione e l’invio del Modello 730 è pari ad Euro 100,00 oltre all’IVA di legge e al contributo previdenziale.

Il controllo della dichiarazione; presentazione con e senza modifiche
La disciplina relativa ai poteri di controllo formale sulla dichiarazione precompilata è distinguibile, da un lato, a seconda dei soggetti cui la dichiarazione è presentata e, dall’altro, in base alla presenza o meno di modifiche (tali modifiche comprendono solo quelle variazioni che incidono sull’ammontare dell’imponibile o dell’imposta).
In sintesi: 

 PRESENTAZIONE MODELLI  CONTROLLO 
 Contribuente CON modifiche in capo al contribuente
 SENZA modifiche No controllo
 Sostituto d'imposta CON modifiche in capo al contribuente
 SENZA modifiche No controllo
 CAF o professionista CON modifiche in capo al CAF o al professionista
 SENZA modifiche in capo al CAF o al professionista