Circolare LAVORO: Rinnovo contrattuale CCNL Metalmeccanica - Aziende industriali (periodo 2016-2019)

Pubblicato il in Circolari

In data 26 novembre 2016 è stata stipulata l'ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Metalmeccanica - Aziende Industriali, scaduto il 31 dicembre 2015. L'accordo è stato successivamente sottoposto, con esito positivo, alla consultazione da parte dei lavoratori interessati.

Si riportano di seguito le novità più rilevanti:

* UNA TANTUM
a tutti i lavoratori che risultano in forza alla data del 01.03.2017, è prevista la corresponsione di un importo forfetario di Euro 80,00 da erogare con la retribuzione del mese di marzo 2017;

* MINIMI CONTRATTUALI
  • non è prevista l'erogazione di arretrati per l'anno 2016;
  • viene radicalmente modificato il criterio di quantificazione degli aumenti periodici dei minimi retributivi. Il nuovo contratto prevede infatti l'adeguamento dei minimi contrattuali in base all'effettivo aumento dell'inflazione: gli aumenti saranno pertanto quantificati - se dovuti - entro il mese di giugno di ciascun anno di vigenza. Non è prevista la corresponsione di arretrati per il periodo gennaio-maggio di ogni anno.
* SUPERMINIMI
Il contratto riscrive il criterio di assorbibilità dei superminimi individuali: gli aumenti ad personam concessi dal 01.01.2017 saranno considerati sempre assorbibili, salvo il caso in cui venga inserita apposita clausola contraria.

* PREVIDENZA COMPLEMENTARE - FONDO COMETA
Per i lavoratori iscritti al Cometa, dal 1° giugno 2017 sono fissati nuovi minimi di contribuzione:
  • 2% dei minimi contrattuali a carico azienda;
  • 1,2% dei minimi contrattuali a carico del lavoratore.
* ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA - METASALUTE
Dal 1° ottobre 2017 tutti i lavoratori in forza saranno automaticamente iscritti a MétaSalute. L'iscrizione è prevista per tutte le tipologie contrattuali ad eccezione degli assunti a tempo determinato per una durata inferiore a 5 mesi. La contribuzione al fondo, per un costo totale annuo di 156,00 Euro, è a totale carico dell'azienda.
L'accordo specifica inoltre che:
  • fino al mese di ottobre 2017 restano invariate le modalità di contribuzione per tutti i lavoratori già iscritti a MétaSalute;
  • l'adesione a MétaSalute è da intendersi automatica per ogni lavoratore, ferma restando la facoltà di rinuncia scritta da parte del dipendente.

* WELFARE AZIENDALE
Le aziende dovranno promuovere interventi di "welfare aziendale" per un costo massimo pari a:
  • 100,00 Euro a partire dal 1° giugno 2017;
  • 150,00 Euro a partire dal 1° giugno 2018;
  • 200,00 Euro a partire dal 1° giugno 2019;
con tale definizione si identifica l'insieme delle iniziative volte ad incrementare il benessere del lavoratore e della sua famiglia. In merito a tale novità, per la quale si resta ancora in attesa di una circolare esplicativa da parte di Federmeccanica, lo Studio fornirà i relativi chiarimenti ed eventuali note operative prima della scadenza prevista dal contratto collettivo.

* PERMESSI LEGGE 104/1992
Fatti salvi i casi di comprovata urgenza, al fine di consentire una migliore programmazione dell'attività produttiva, il lavoratore dovrà presentare un piano di utilizzo mensile dei permessi Legge 104 con un anticipo di 10 giorni rispetto al mese di fruizione.

* FORMAZIONE CONTINUA
A partire dal 1° gennaio 2017, le aziende che non attuano piani formativi estesi a tutti i lavoratori, dovranno coinvolgere i dipendenti in forza a tempo indeterminato - nell'arco di ogni triennio - in percorsi di formazione continua della durata di 24 ore pro capite. La formazione in tema di sicurezza (art. 37 del D.Lgs. n. 81/2008) non rientra in tale computo.
L'azienda potrà finanziare tali iniziative anche con l'integrazione di risorse pubbliche o dei fondi interprofessionali.