Rinviata al 2019 la fattura elettronica per l'acquisto di carburante

Pubblicato il in News

E' stato approvato ieri sera dal Consiglio del Ministri un decreto-legge contenente il rinvio di sei mesi - e quindi al 1° gennaio 2019 - dell'entrata in vigore dell'obbligo, previsto dalla Legge n. 205/2017 (legge di Bilancio 2018) della fatturazione elettronica per la vendita di carburante ai soggetti titolari di partita Iva presso gli impianti stradali di distribuzione, uniformandolo a quanto previsto dalla normativa generale sulla fatturazione elettronica tra privati.

Ne consegue che fino alla fine dell'anno si potrà continuare ad utilizzare la scheda carburante per documentare le spese sostenute e poter effettuare la deduzione dei costi nella dichiarazione dei redditi da presentare il prossimo anno e la detrazione dell'Iva. Rimane comunque l'obbligo, ai fini della detraibilità dell'Iva e deducibilità dei costi, di pagare gli acquisti di carburante mediante strumenti tracciabili diversi dal contante. 


Fonte: MySolution